Donaci il tuo 5 per mille

firmando nella casella “Sostegno del volontariato...”

ed inserendo il Codice Fiscale della Vitersport

90074730566

GLI ATLETI DELLA VITERSPORT LIBERTAS MIRKO DE CORTES E FATMIR KRUEZI RISPETTIVAMENTE SECONDO E TERZO NELLE CATEGORIE DI APPARTENENZA


Domenica 8 Ottobre il giro d'Italia di handbike ha tinto di rosa la città di  Verona, dove oltre 100  handbikers  si sono dati battaglia per aggiudicarsi la maglia rosa attraversando con i loro bolidi a tre ruote le vie del centro. Un circuito di 3 Km  da ripetersi per un'ora più un giro che ha visto sfrecciare gli atleti di testa  ad una media di trentacinque km/h  lungo le vie principali della città. Il quartier generale della tappa è stata P.zza Bra con la splendida cornice dell'arena. Alle 10.00 alla presenza delle autorità istituzionali  e del presidente del Giro d’Italia di handbike Walter Ferrari è partita ufficialmente l'ultima tappa del Giro.  La gara è stata vinta dall'atleta del team Giletti, Cristian Giagnoni categoria MH4 che ha completato 13 giri con il tempo di 1:05:24, staccando per una lunghezza di ruota il suo inseguitore Orazio Fagone della Sportabili Alba, seguito  dall'atleta Fatmir Kruezi della A.S.D. VITERSPORT che con la conquista del terzo posto di tappa  ha ottenuto anche il terzo posto in classifica finale per la categoria MH4.  Per la A.S.D. VITERSPORT Libertas bene anche   Mirko de Cortes,  categoria  MH5, che ha ottenuto il secondo posto di tappa per la categoria di appartenenza, che è valso anche per confermare il secondo posto nella classifica finale di categoria. Verona è stata una giornata carica di forti emozioni per atleti ed organizzatori, contornata da personaggi importanti, come la Testimonial Alexia, la showgirl Vera Atyushkina, il pittore Tiziano Cantoni, il Maestro Lorenzo Tirelli ed il noto fotografo di fama internazionale Enrico Ricciardi. Queste le Maglie definitive di questa ottava edizione:
MAGLIA ROSA FONDAZIONE CARIPLO
MO1 – ALBERTO GLISONI
MH1 – RICCARDO CAVALLINI
MH2 – OMAR RIZZATO
MH3 – ROBERTO BRIGO
MH4 – CHRISTIAN GIAGNONI
MH5 – FABRIZIO BOVE
WH2 – ROBERTA AMADEO
WH3 – ROXANA DOBRICA IONELA
WH4 – SILKE PAN
MAGLIA BIANCA TELEFLEX
MATTEO DURANTI
MAGLIA NERA PMP
SIMONE CIERVO Vincitore di Tappa
GIANNINO PIAZZA Vincitore Assoluto
Appuntamento al 2018 con una edizione del tutto rinnovata a cui gli organizzatori stanno già lavorando.

SETTIMA TAPPA DEL GIRO D'ITALIA DI HANDBIKE: FATMIR KRUEZI, DELLA VITERSPORT LIBERTAS, SECONDO ASSOLUTO

Il Giro d’Italia di handbike domenica 1 ottobre è stato protagonista indiscusso della città di Desio. Settantaquattro handbikers si sono dati battaglia per aggiudicarsi la maglia rosa attraversando con i loro bolidi a tre ruote le vie del centro. Alle 10.30 alla presenza del Sindaco Roberto Corti e del Presidente del Giro d’Italia di handbike Walter Ferrari è partita ufficialmente la penultima tappa del Giro. Il tracciato, un anello di cinque chilometri, era caratterizzato da una leggera salita di circa due chilometri al termine della quale era posto l'arrivo. Formula di gara classica: un’ora più un giro. Dieci le categorie partecipanti, divise in base alla disabilità. La gara è stata vinta dall'atleta del team Giletti, Cristian Giagnoni categoria MH4. La Vitersport era presente con Mirko De Cortes (MH5) e Fatmir Kruezi (MH4). Costante la gara di De Cortes, che lo ha portato alla soddisfacente seconda posizione di categoria. Più combattuta quella di Kruezi, partito non benissimo e che quindi ha dovuto subito impegnarsi per conquistare le prime posizioni. Ma è stato un crescendo continuo fino alla volata finale con Christian Giagnoni, che ha completato 9 giri con il tempo di 1:03:16,845 seguito da Fatmir Kruezi che ha completato la stessa distanza con il tempo di 1:03:17,070 conquistando il secondo posto di tappa e in classifica generale. ”Mi sto allenando bene – dice Fatmir Kruezi – e sto usando al meglio la nuova bicicletta” Prossimo appuntamento l'8 ottobre a Verona per la tappa conclusiva, che lascia ben sperare per gli atleti della Vitersport, in modo particolare per Kruezi che ha ottime possibilità di conquistare la piazza d'onore finale per la categoria MH4.